Skip to content Skip to left sidebar Skip to right sidebar Skip to footer

Mese: Giugno 2020

AI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI

Roma li, 20/05/2020

ll Movimento Politico “Libertas” vi invita nuovamente a concedere: “a fondo perduto” immediatamente 25.000,00 € (venticinquemila/00) alle famiglie ed 60.000,00 € {sessantamila/00) a tutte (nessuna esclusa) le piccole e medie aziende in essere senza elemosinare su alcuna attività.

È un senso di giustizia sociale dopo il disastro economico causato dai governi che si sono susseguiti dal 1992/1993 fino ai giorni nostri.

Le Privatizzazioni (che sono state contestate da sempre da chi scrive) si sono rilevate un travaso di migliaia di miliardi dallo stato e direttamente dai cittadini nelle “tasche” di poche famiglie potenti quale: Benetton; Agnelli; De Benedetto; i soci ALCOA (Multinazionale); Riva; Berlusconi, ecc.…ecc.

Queste famiglie o le loro società, tra l’altro non pagano da anni le tasse in Italia e continuano a sanguisugare il sangue degli italiani.

Questo è l’errore fatto dal P.D. e dai componenti della D.C. di sinistra nonché di tutta sinistra con l’appoggio della destra’ Questo errore va corretto subito rettificando l’iter dell’economia del Paese, anche con continui e ripetuti “decreti legge” onde evitare il disastro totale dell’Italia che a breve sarà irreparabile.

Evitate, pertanto, concedere loro nuovi benefici (quali soldi, garanzie, agevolazioni’ cassa Integrazione ecc..) poiché negli anni passati hanno ricevuto immensi patrimoni “gratis”.

Con le partecipazioni Statali si può porre rimedio alle loro minacce di licenziare il personale’ Anziché minacciare, restituiscano i beni non pagati allo Stato che andranno a confluire nelle nuove Partecipazioni Statali.

È inutile che il Sig. Prodi dica: “erano altri tempi.” ed è inutile ricevere minacce di licenziamento.

“Libertas” vi ricorda che la D.C. ante 1992 non ha mai voluto smantellare le Partecipazioni Statali ma incrementarle perché quotidianamente entrava moneta fresca per miliardi dall’ltalia e dall’Estero a mezzo tutte le società: ENI; Banche; SIP; Autostrade; O.T.O.-Melara; Finsider; Fincantieri ecc.… ecc…

Queste realtà, che avete regalato avevano portato L’Italia alla 4º potenza economica mondiale, invidiata in tutto il mondo.

Dopo le Privatizzazioni solo sangue, tasse, meno posti di lavoro ca.3 milioni e tanta disoccupazione con lavori a “tempo; a progetto; contratti co. co. co.; saltuari ecc…

Niente rivalutazioni delle pensioni, niente servizi, meno sanità, meno scuola ecc.

“Libertas” vi prega evitare di mandare il Paese totalmente alla deriva assumendovi una responsabilità verso i vostri figli e le future generazioni.

I giovani cercano tranquillità, lavoro, affetto non una ecatombe economica con debiti né essere sottomessi dai barbari.

Vi sono tanti errori da correggere: questo è il più grave e grida vendetta….

Solo così l’Italia può primeggiare in campo economico, dare garanzie alle famiglie, lavoro e dignità ai giovani e meno giovani. Dare i giusti servizi e soddisfare le aspettative del popolo.

ll Movimento Politico “Libertas” vi prega, Signori del P.D. e dell’ex D.C. non ripetere il grave errore commesso con le Privatizzazioni; errore da Voi oggi riconosciuto e reso manifesto ripetutamente anche nei momenti più importanti della vita quotidiana.

“Libertas” vi prega di correggere quell’errore portando nello Stato i beni che non sono mai stati pagati, solo così si possono riconoscere subito “a fondo perduto” alle famiglie 25.000,00 € e alle attività imprenditoriali 60.000,00 €.

“Libertas” Vi ricorda quanto scriveva Abramo Lincoln: ” Potrete ingannare tutti per qualche tempo, e qualcuno per sempre, ma non potrete ingannare tutti per sempre”.

“Libertas” ricorda ai vecchi D.C. di sinistra (Bindi; Fioroni; Letta; Marini; Mancini; Franceschini; Gentiloni; ecc..) e di destra, che se non ci fosse stato il loro grosso contributo non ci sarebbe stato questo immenso disastro”.

“Libertas” conferma che qualora quanto su-menzionato non venga attuato, sarà il suo primo impegno politico: “restituire al popolo giustizia, libertà e benessere”.

Restituire al popolo i beni tolti allo Stato, è un atto di giustizia.

Sola in questo modo si possono risolvere i problemi del Paese, delle famiglie e dei giovani.

Con osservanza

Il Presidente

Dott. Antonio Fierro

già alto Dirigente delle PPSS

MPL

APERTURA SITO WEB DEL MOVIMENTO POLITICO “LIBERTAS”

Il Movimento Politico “Libertas” ha voluto fortemente aprire il sito del Partito in modo tale da poter pubblicare fatti e gli eventi che accadano in Italia e all’Estero.

Saranno interventi che “Libertas” effettua in modo incisivo al fine di dare un contributo determinante al bene della famiglia, dei giovani, dei bambini, degli anziani, di tutte le classi sociali più bisognose.

“Libertas” si impegnerà a dare una dignità a tutti i cittadini lavorando per creare almeno 3 milioni di posti di lavoro in modo tale che i lavoratori possano vivere dignitosamente con il lavoro e non con espedienti né tantomeno con organizzazioni criminose.

“Libertas” con il suo operato si impegna a divulgare la pace nel mondo e la democrazia nei popoli.

Il Movimento Politico Libertas” ha insiti dei pilastri non solo di libertà dei popoli, ma anche della fratellanza e di crescita sociale, di sviluppo della nuova tecnologia, della ricerca sempre al fine del benessere della persona umana.

Con “Libertas” la vita del cittadino è al centro dell’Universo.

 

ll presidente

Movimento politico di Libertas

Dott. Antonio Fierro

La Politica e la Formazione al Servizio dell’integrazione

Con riferimento al processo d’integrazione, il dr. Sergio Cau, Segretario Regionale del Partito Libertas, ha fatto la presentazione di tutti i suoi componenti : l’avvocato Amerigo Gallo, responsabile politico della provincia di Monza in Brianza; Massimo Picozzi della provincia di Milano; Sergio Bonaccorsi, responsabile politico della città di Milano; Posenato Roberto responsabile politico della prov.di Brescia; Fortunato Sculli coordinatore delle province della Regione Lombardia; Walter Colombelli responsabile politico della zona Gera d’Adda; Giuseppe Cento responsabile politico della città di Busto Arsizio;Mery Ayad rappresentante della comunità egiziana. Hanno partecipato i rappresentanti di diverse comunità straniere e tutti rappresentante politici in rappresentanza delle varie città metropolitane.

La Comunità Latino-americana era presente con la Miss Ecuador in Italia. Gli intervenuti, oltre a rappresentare la loro nazione, saranno a breve anche cittadine italiane, cioè avverrà l’integrazione di due Paesi in un’unica Cultura. Il Movimento Politico Libertas è vicino alla comunità Latina e alle sue famiglie con lo scopo di difendere i loro diritti, dare sostegno al lavoro, salute, sicurezza e cultura.

Il segretario regionale della Lombardia ha voluto la nomina di Emmanuel Orellana, come responsabile politico di Libertas della comunità Latina in Lombardia.

Si è avviato il Corso di Formazione Politica per far conoscere la cultura, l’arte proprio in relazione al processo di integrazione. Questo rapporto tra due o più culture comporta l’arricchimento reciproco di valori, usi, costumi, tradizioni e innesca la possibilità di una reciproca collaborazione. L’evento si è svolto in una sede del movimento Libertas che è anche un C.A.F. e Patronato in via Pordenone 13, in collaborazione con Anas.

Tutti hanno finito con una frase molta bella e significativa“Si è quel che si è, ma quando si viene a contatto con qualcuno diverso da noi, quella diversità ci cambia perché diventa anche la nostra.

AURORA MARCILLO